Agrimercato di San Giorgio diventa definitivo.

Dopo un periodo di prova durato 18 mesi, viene iIstituito definitivamente il mercato agricolo di Campagna Amica, gestito dalla Coldiretti Mantovana. Denominato “Agrimercato di Campagna Amica di San Giorgio di Mantova”, dotato di un apposito regolamento, approvato il 26 febbraio scorso dal consiglio comunale.

L’intento dell’amministrazione è mirato a ridare slancio all’iniziativa, che si svolgerà d’ora in poi nella giornata del lunedì mattina in piazza Giotto, puntando sulla qualità dei prodotti in vendita e sul ribasso dei prezzi all’utenza, stimato attorno al 30%.

L’assessore al Commercio, Mario Federici, ha elencato i problemi che si sono succeduti dal 2009, data in cui la Coldiretti aveva avanzato la richiesta di procedere alla nascita del mercato degli agricoltori in forma sperimentale per un anno. Dopo una nutrita partecipazione, gli operatori sono andati numericamente diminuendo, affievolendo di fatto anche l’interesse dei clienti. Per evitare il ripetersi della situazione, è stata prevista una clausola che impone la chiusura del mercato se gli operatori scenderanno sotto alle 5 unità per un periodo di almeno 3 mesi. «Abbiamo concesso proroghe fino ad oggi -ha detto Federici-. Nel regolamento abbiamo messo anche la tassa per l’occupazione del suolo pubblico». Il gruppo di minoranza dell’Acm, guidato da Cristina Rasini, ha ammesso di avere sempre creduto in questa iniziativa, invitando ad elevare sanzioni a coloro che non adempiranno agli impegni assunti. In merito alla convenienza dei prezzi l’assessore ha assicurato che vengono svolti controlli periodici «ed è vero che mediamente si spende il 30% in meno rispetto al mercato settimanale». Un comitato, composto da rappresentanti del Comune, di Coldiretti e dell’Associazione Consumatori, avrà il compito di gestire il mercato degli agricoltori.

GROPPELLI – presidente Agrimercati Mantova – rivolge un ringraziamento all’amministrazione comunale di San Giorgio che ci ha supportato anche nei momenti piu’ difficili vissuti dal mercato. Questo nuovo regolamento e il concomitante cambio della giornata spero siano un preludio a continuare positivamente questa esperienza di vendita diretta. Sicuramente il nostro mercato punta ad essere un riferimento verso i cittadini che ricercano prodotti agricoli a prezzi equi e di indiscussa qualita’.

(fonte gazzetta di mantova del 27.2.2011)

Print Friendly, PDF & Email