Dal campo alla coppetta, ecco il gelato genuino degli agricoltori

“Dal campo alla coppetta” il gelato genuino degli agricoltori

Zani: le proprietà vengono valorizzateda un’attenta lavorazione

Una delle prime a muoversi è stata l’azienda agricola Casarole “Da Galet” di Dolfini di Guidizzolo. Ma altre si stanno muovendo per produrre il gelato artigianale “dal campo alla coppetta”. Crescono le agrigelaterie sparse sul territorio lombardo. Secondo un primo report della Coldiretti, sono già 13 quelle che hanno aperto i battenti nella nostra regione.

A metà strada tra l’agriturismo e la gelateria vera e propria, questi negozi sono gestiti da agricoltori titolari di aziende dalle quali ricavano le materie prime per un prodotto genuino, in primo luogo un latte di alta qualità. I gusti seguono invece l’andamento delle stagioni: in primavera ed estate trionfano quelli di frutta, mentre in autunno si punta su castagne ed agrumi, senza dimenticare il tradizionale fior di latte.

Il gelato è uno degli alimenti più apprezzati: nel 2010 ha mosso un giro d’affari di 2,5 miliardi, con il 54% dei consumi concentrato nelle regioni del Nord. Ogni anno ne consumiamo 360 mila tonnellate (6 chili a testa).

“L’agrigelato – fa notare il presidente della Coldiretti virgiliana, Gianluigi Zani – è un alimento equilibrato, che contiene proteine di alto valore, zuccheri semplici e vitamine. Le sue proprietà sono valorizzate da un’attenta lavorazione di prodotti locali, freschi, di stagione e di alta qualità, secondo la filiera agricola italiana che Coldiretti sta costruendo in tutto il Paese”.

Vedi il video di YouTube Coldiretti Lombardia

Print Friendly, PDF & Email