Statuto

ESTRATTO STATUTO

DELLA FONDAZIONE COLDIRETTI CAMPAGNA AMICA

TITOLO I

DENOMINAZIONE, SEDE, NATURA, SCOPO, DURATA, VIGILANZA, ATTIVITA’

Articolo 1: DENOMINAZIONE

E’ costituita, con sede in Roma, la Fondazione denominata “CAMPAGNA AMICA”, persona giuridica di diritto privato senza scopo di lucro.

Articolo 2: DURATA

La fondazione opera a tempo indeterminato.

Articolo 3: SCOPO

La Fondazione, ha lo scopo di promuovere qualità e salubrità nei processi di sviluppo coinvolgenti il territorio, il clima, l’uomo e l’ambiente. Sono funzionali allo scopo della Fondazione le attività volte a dar forza alle diverse aree geografiche nazionali, esaltandone le specificità, le tradizioni produttive e culturali, le peculiarità storico-paesaggistiche nonché ad alimentare responsabilità e competenze del cittadino-consumatore inteso come referente e beneficiario delle biodiversità, delle tradizioni e delle culture dei territori. Per la realizzazione delle proprie finalità la Fondazione promuove le seguenti attività istituzionali di pubblica utilità:

– la valorizzazione del territorio e la tutela della sua identità;

– lo studio delle problematiche connesse alla salubrità del clima, alla sicurezza dell’ambiente nonché dei territori regionali e provinciali che – pur nella loro diversità e specificità – compongono e caratterizzano l’intero territorio nazionale;

– la promozione di adeguate misure dirette alla educazione del cittadino – consumatore mediante la diffusione di occasioni di conoscenza e di partecipazione culturale e scientifica aventi ad oggetto le produzioni locali, la tutela dei sapori e dei cibi ed in generale la educazione alimentare;

– la promozione di stili di vita più compatibili con le mutate esigenze dell’ambiente e della società;

– la diffusione ed il finanziamento di progetti diretti a rappresentare – anche e soprattutto alle nuove generazioni – le qualità dei diversi territori nazionali ed il valore etico delle diverse tradizioni, dei luoghi e delle identità storico-geografiche;

– il sostegno ed il finanziamento di progetti culturali di valorizzazione delle opportunità nascenti dal territorio, sia sul piano sociale che economico, attraverso il perseguimento: i) della tutela della salubrità dell’ambiente; ii) della tutela dell’origine e della tipicità dei prodotti alimentari; iii) della promozione di una rete di informazione e comunicazione con il cittadino-consumatore; iv) della promozione, a livello nazionale ed internazionale, di progetti solidali tra cittadini, sia nella veste di produttori che di consumatori di prodotti tipici alimentari, con particolare riferimento alle nuove fonti ecosostenibili di bioenergia; v) della sostenibilità dell’intero sistema socio-economico nazionale, per la tutela del cittadino;

– la raccolta di dati, informazioni e conoscenze per realizzare una banca dati, cui possano accedere i cittadini, le imprese agricole e non, le istituzioni, le associazioni, gli Enti pubblici e privati, e lo svolgimento di attività di consulenza in tali campi per gli scopi sopra indicati;

– l’approfondimento e lo studio di tutte le possibili tematiche riguardanti, il clima, l’ambiente ed il territorio con particolare riferimento alla qualità delle riserve naturali ed alla sicurezza alimentare. A tal fine, la Fondazione può operare nel settore dell’informazione e dell’editoria promuovendo iniziative atte a diffondere studi, ricerche, progetti e notizie. La Fondazione, per il perseguimento delle proprie finalità di utilità sociale può, altresì, sviluppare adeguate sinergie operative e stipulare con istituzioni universitarie italiane e straniere e con altri enti pubblici e privati, nazionali ed esteri, accordi volti ad acquisire e scambiare informazioni di carattere scientifico, economico, giuridico o di altro genere, pertinenti alle proprie finalità, partecipare ad istituzioni, enti, associazioni anche internazionali aventi scopi analoghi o complementari ai propri, nonché compiere tutte le operazioni finanziarie, mobiliari ed immobiliari ritenute necessarie o utili per il perseguimento dei fini statutari (ivi compresa la detenzione, l’acquisto, la disponibilità e la licenza di marchi ed altri diritti di proprietà intellettuale). La Fondazione potrà, eventualmente, articolarsi in rappresentanze regionali e provinciali in funzioni delle necessità e disponibilità emerse sul territorio nazionale.

Articolo 4: VIGILANZA

L’attività della Fondazione è vigilata ai sensi di legge. L’autorità governativa esercita il controllo di legittimità e la vigilanza sull’amministrazione della Fondazione, provvede alla nomina ed alla sostituzione degli amministratori o dei rappresentanti nei casi previsti dall’art. 25 del Codice civile.

[…]

TITOLO IV

FONDATORI, ADERENTI

Articolo 11: FONDATORI

Riveste la qualifica di Fondatore la Confederazione Nazionale Coldiretti (il “Fondatore”). Possono altresì assumere la qualifica di fondatori le persone fisiche e giuridiche, pubbliche o private, gli enti ed altre istituzioni, anche aventi sede all’estero, che contribuiscano all’accrescimento delle disponibilità patrimoniali della Fondazione, nelle forme e nella misura minima tempo per tempo fissata dal Consiglio di Amministrazione. L’attribuzione della qualifica di Fondatore, ai sensi del comma che precede, è deliberata dal Consiglio di Amministrazione, ove non vi sia contrario avviso anche di uno solo dei fondatori già presenti.

Articolo 12: ADERENTI

A richiesta degli interessati, possono ottenere la qualifica di aderenti le persone fisiche e giuridiche, pubbliche o private, gli enti ed altre istituzioni, anche aventi sede all’estero, che dichiarino di condividere le finalità della Fondazione.

[…]

Articolo 13: DIRITTI DEGLI ADERENTI

Gli aderenti possono usufruire delle attività e partecipare alle iniziative promosse dalla Fondazione, secondo modalità atte a non recare pregiudizio all’attività istituzionale. Essi hanno diritto a ricevere le pubblicazioni ed ogni altro prodotto o servizio promosso e realizzato dalla Fondazione. A tal fine, la Fondazione provvederà a costituire una Carta di Fedeltà da conferire in esclusiva agli aderenti di cui all’articolo 12, comma 2 lett. b), i cui contenuti saranno determinati con specifica deliberazione del Consiglio di Amministrazione.

[…]

Print Friendly, PDF & Email