La Provincia di Mantova premia le migliori realtà vitivinicole

premiatisantantonio2014

In occasione della ricorrenza di Sant’Antonio Abate, il 17 gennaio di ogni anno, la Provincia di Mantova premia le aziende della filiera agroalimentare che, nel corso dell’annata precedente, si sono distinte per innovazione e per la loro rappresentatività nel territorio.

Quest’anno il premio è stato assegnato ad aziende della filiera vitivinicola.

Il riconoscimento è andato a tre aziende vitivinicole mantovane, aderenti a Coldiretti Mantova e sono:

CANTINA SOCIALE COOPERATIVA DI QUISTELLO – Quistello

La Cantina Sociale Cooperativa di Quistello si è costituita nel 1928 con l’obiettivo di trasformare le proprie uve da vino per poi commercializzarle e ottenere una maggiore remunerazione delle uve. Il conferimento medio annuo è di 50.000 quintali di uva prodotta da 170 soci. Il 90% delle uve è ottenuto da vitigni di lambrusco autoctoni, fra questi sono Grappello Ruberti, Marani, Maestri, Salamino, Ancellotta, Fontana o Uva d’oro. Le uve bianche provengono dai vitigni Trebbiano e Chardonnay. L’Azienda quistellese è certificata ISO 9001ED.2008 a conferma della qualità di processo, sia produttivo che amministrativo e della rintracciabilità delle materie prime.

AZIENDA AGRICOLA CORTE PAGLIARE VERDIERI di Rosa Amedea e Guglielmina Vignoli – Commessaggio

L’Azienda agricola Corte Pagliare Verdieri di Commessaggio è una Corte aperta mantovana, di fine 700 con casa padronale, grandi barchesse e aia in cotto. L’azienda agricola è condotta da Mimma insieme alla suocera Amedea. Si distingue per la coltivazione di 20 ettari di terreno con metodo biologico (certificazione ICEA) producendo cereali, erba medica e uve (3 ettari) per la produzione di vino.

Il vino, Lambrusco Mantovano, Viadanese – Sabbionetato DOC, è prodotto con un’antica varietà di uve Lambrusco Viadanese. Si coltivano anche uve di varietà Ancellotta, Lambrusco Salamino, Lambrusco di Sorbara.

Produrre biologico è stata una scelta di vita e di amore per l’ambiente. A Corte Pagliare Verdieri, si vive in armonia con la natura.

L’azienda ospita scuole, gruppi di famiglie, anziani e disabili, privilegiando gioco, fantasia, manualità utilizzando metodi attivi che valorizzano il protagonismo, il coinvolgimento, l’espressività.

AZIENDA AGRICOLA RICCHI di Claudio e Gian Carlo Stefanoni – Monzambano

L’Azienda Agricola Ricchi di Claudio e Gian Carlo Stefanoni sorge al centro dell’anfiteatro morenico del Garda: i titolari si occupano di vitivinicoltura da tre generazioni, prestando estrema attenzione alla selezione delle uve, alle limitate rese per ettaro con un costante adeguamento non solo tecnologico ma anche estetico.

Claudio e Gian Carlo hanno voluto garantire continuità all’azienda di famiglia iniziata nel 1930 con la stessa passione e dedizione dal nonno Enrico ma con lo sguardo rivolto al futuro.

Le tecnologie avanzate utilizzate sono estremamente utili per migliorare la qualità del prodotto. Proprio per questo seguono attentamente il ciclo produttivo, curando ogni fase in base alle necessità di ogni vino: dai contatti pellicolari al batonnage, dalle soste sui lieviti alla tutela degli aromi e al giusto supporto dei fusti in rovere durante la fase conclusiva di affinamento.

Tra i vini prodotti spiccano il passito Le Cime, il Merlot Carpino, il Cabernet Ribò, lo Chardonnay Meridiano.

La qualità dei vini ha consentito di ottenere numerosi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale e l’inserimento nelle più prestigiose guide di settore.

(fonte: Provincia di Mantova)
Print Friendly, PDF & Email