Obbligo POS in attività di agriturismo e vendita diretta

A partire dal prossimo 30 giugno tutte le imprese ed i professionisti, che effettuano servizi rivolti ai privati, dovranno dotarsi di un lettore per Bancomat, Carte di credito ecc.
Anche le imprese agrituristiche o con vendita diretta, per importi superiori a 30 euro a prescindere dal fatturato dichiarato nell’anno precedente, dovranno garantire ai loro clienti la possibilità di effettuare pagamenti tramite POS.
La decorrenza, inizialmente fissata al 1° gennaio 2014, è stata poi rinviata al 30 giugno 2014 e coinvolge tutti i soggetti che esercitano attività economiche e cioè le imprese o i professionisti beneficiari di un pagamento da parte di consumatori o utenti da intendersi come i privati, persone fisiche, che acquistano beni e servizi al di fuori all’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.
Le imprese possono rivolgersi presso la propria Banca per valutare i costi effettivi del servizio POS (canone, commissioni, connessioni, ecc.) oppure usufruire della convenzione attivata a suo tempo attraverso Creditagri.

Per informazioni è possibile contattare la segreteria di Terranostra – Campagna Amica – Tel. 0376-375360.

Print Friendly, PDF & Email