Oscar Green, quando la terra è giovane

Storie di ragazzi che sfidano la crisi

Sette le giovani imprese mantovane che partecipano ad Oscar Green

Dal ragazzo che si è inventato la carta d’identità elettronica per i salami a quello che sperimenta il negozio mobile per le sue fragole “volanti” o quello che ha scelto la montagna per trovare una nuova dimensione di vita e di lavoro. Sono solo alcuni degli esempi dei giovani che parteciperanno alla finale degli Oscar Green della Lombardia che si terrà domenica 18 maggio 2014 a partire dalle ore 10:00 a Milano presso il circolo della stampa, nell’ambito della tappa del Lombardia Expo Tour, durante la quale verranno proclamati i vincitori del premio che ogni anno la Coldiretti assegna alle aziende che si sono distinte per innovazione, legame con il territorio e capacità di rapporto con i consumatori.

Sempre al circolo della stampa verrà anche organizzata una rassegna di prodotti ed esperienze dei giovani agricoltori lombardi e verrà presentato il report di Coldiretti Lombardia sul boom delle iscrizioni dei ragazzi lombardi alle facoltà di agraria, dall’inizio della crisi economica ad oggi, a dimostrazione di come l’agricoltura sia il nuovo fronte dell’istruzione e dell’occupazione giovanile.

La consegna dei riconoscimenti verrà preceduta dal convegno dal titolo: “Agricoltura ed Expo, le nuove sfide dei giovani. Così la crisi ci ha cambiato la vita” con riflessioni e interventi di Roberto Maroni, Presidente della Regione, Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano, Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, Maria Letizia Gardoni Leader nazionale dei giovani di Coldiretti, Gianni Fava, assessore regionale all’Agricoltura, Maurizio Martina Ministro delle Politiche agricole, Davide Oldani, esponente della nuova generazioni degli chef italiani.

In gara sette idee imprenditoriali di giovani imprenditori agricoli mantovani:  Lusenti Andrea di Castiglione delle Stiviere con allevamento di conigli alimentati ogm free utilizzando impianti a basso consumo energetico – Chieregati Marco di Quistello con il suo macello aziendale per avicoli e relativa attività di vendita diretta di capponi, galline, faraone e polli – Gianesini Luca di Castellucchio che alleva polli da riproduzione e volatili ornamentali – Barozzi Leonardo di Canneto sull’Oglio con il suo impianto di compostaggio reflui zootecnici da cui ottiene un abbattimento dell’ azoto fino al 70% – Caramaschi Giulia di Pegognaga che tratta i liquami zootecnici con un separatore solido/liquido il cui derivato viene utilizzato per la lombricoltura e il biogas – Bombana Gianluca e Davide di Guidizzolo che producono ortaggi di qualità con oltre il 40% di export verso Germania e Russia – Soriani Patrizio e Maurizia di Quistello con il loro allevamento suinicolo con 2 punti vendita delle carni fresche e dei salumi (culatello e prosciutti) tipici mantovani.

Nella stessa giornata, dalle 9 alle 19, da piazza San Babila fino a via Senato, lungo corso Venezia, si terrà il più grande farmers’ market mai organizzato lungo le vie della moda a Milano. Mentre durante la mattinata ci saranno le gare de “I mastini del grana”, atleti di rugby che si sfideranno su un percorso di 50 metri nel trasporto di mezza forma di grana.

Print Friendly, PDF & Email